Superfice

Abitanti

Kmq 18,18 250

Prefisso Tel

C.A.P.

0365 25080

Alt s.l.m.

Dist. BS

970 m. 81 Km.
PATRONI:

Sant'Antonio Abate, 17 gennaio

CENNI STORICI:

Distante dal capoluogo 80 Km e da Salò 50 Km, Magasa è congiunta al Garda con una strada ardita, realizzata negli anni '30, che ne ha attenuato I'isolamento. Possedimento, come tutta la Valvestino, dei conti trentini di Lodrone dal 1185 all826, poi unita all'Austria, rifiutò l'annessione al Regno d'ltalia nel 1866. Zona extradoganale lungo cui passavano i traffici fra i due stati fu conquistata durante la Prima guerra mondiale. Fino al 1934 I'amministrazione civica era trentina, come lo fu quella ecclesiastica fino al 1964.

ECONOMIA:

Agricoltura, allevamento, taglio del legname, soprattutto per ricavare la carbonella, erano le uniche risorse delle genti magasine. Buona la produzione di burro e formaggio: il "magasino" era molto ricercato e faceva concorrenza al più noto "Bagoss" della Valle Sabbia. Recentemente si è attivata la cooperativa "Nigritella Orione", comunità di recupero per tossicodipendenti, che produce carni ovine e manufatti plastici. Per l'avvenire è riposta qualche speranza in attività collegate all'esistenza del Parco Alto Garda Bresciano della Regione Lombardia, di cui Magasa, con gli altipiani di Rest e Denai, con stupende faggete monumentali e con le cime dei monti Tombea e Caplone, è zona di quasi intatta bellezza. Tutto il territorio comunale è compreso in tale area di protezione, il cui scopo non si limita alla tutela di zone remote o poco visitate, ma lI'intero areale della Gardesana settentrionale breciana. E' possibile così preservare le belle abetaie pinete (molte d'impianto asburgico) che, benché Dframmezzate da prati per fienagione, rivestono uasi per intero la Valvestino, ripopolare la fauna inDducendo gli ungulati ormai da tempo scomparsi ome il cervo ), regolamentare le attività umane (ad empio, la caccia è vietata ).

ARTE:

La chiesa principale di S. Antonio Abate conne lavori degli Zeni (XVIII sec.). Da vedere le che "spiaróle" del '600 ( si trovano lungo le vie cipali), da cui la gente, barricata in casa, osservava il passaggio dei briganti e dei "buli", segno tangibile dell'insicurezza sociale di quei tempi. Suggestiva la chiesetta di S. Lorenzo (XVI sec.) nella quasi spopolata frazione di Cadria. Unici e pregevoli i fienili di Cima Rest con il tetto spiovente di derivazione ungarica, rivestiti con paglia di segale etrlticale.

Informazioni Comunali:
Orari degli uffici e di ricevimento degli assessori e del sindaco, informazioni politiche.
Attività Commerciali
Qui è possibile accedere a tutte le attività del paese tramite una veloce ricerca.
Servizi Pubblici & Sanitari:
Potete trovare servizi riguardanti la sanità, i trasporti, l'istruzione...
Locali:
Tutti i migliori pub, ristoranti, sale giochi, cinema e spettacoli della zona.
Servizi Religiosi:
Orari delle funzioni e informazioni parrocchiali.
Sport:
Centri, palestre e avvenimenti sportivi.
Da Visitare:
Monumenti e luoghi più suggestivi del paese.
Miti e leggende, Curiosità e altro...:
Sapevate che?
Fiere:
Feste, sagre, manifestazioni folkloristiche.