Superfice

Abitanti

Kmq 72,39 1860

Prefisso Tel

C.A.P.

0365 25010

Alt s.l.m.

Dist. BS

414 m. 63 Km.
PATRONI:

S.G. Battista, 24 giugno; S. Bartolomeo, 24 ago-
sto; S. Lorenzo, 10 agosto;
S. Martino, 11 novembre;
S. Ercolano, 6 agosto

CENNI STORICI:

Costituito da diciassette frazioni sparse per i colli, il comune di Tremosine ha per capoluogo Pieve (65 Km da Brescia e 31 Km da Salò) e vanta antichissime origini. Una lapide etrusca, con iscrizioni cenomane e latine, ora conservata nel Museo Civico di Brescia, venne rinvenuta a Voltino verso la fine del secolo scorso. Al centro di contrasti fra Brescia e Trento la comunità tremosinese passò alla Repubblica Veneta, fu razziata dalle milizie francesi all'inizio del '700 e vide lo scontro fra patrioti, capitanati da Carlo Pisacane, e Austriaci a Passo Nota nel 1848.

ECONOMIA:

Popolazione in flessione, I'unica fabbrica chiusa, agricoltura difficile e in abbandono; sembra che Tremosine viva una difficile congiuntura economica. Per fortuna che il turismo e una certa ripresa del settore zootecnico colmano i vuoti lasciati dalle altre attività. Impossibile non rendersi conto delle potenzialità paesaggistiche di questo comune collinare dell'alto lago, le cui belle montagne invitano a rilassanti passeggiate. Pregasio e Prabione, ad esempio, sono mete che non temono, per bellezza, rivali..

ARTE:

E' difficile distinguere a Tremosine l'arte dell'incanto dal paesaggio. Non può mancare una visita alle terrazze che strapiombano sul lago, che si trovano in alberghi appena fuori da Pieve. Le scogliere, con un salto di oltre 300 metri sono il più bel punto panoramico del lago. Scendendo verso il lago si segue lo splendido Orrido del torrente Brasa che fa di questo paese il "balcone del lago di Garda". La chiesa di Pieve, S. Giovanni Battista, possiede intagli in noce dei Lucchini (XVIII sec.) e bei quadri di scuola veneta. Non si può far a meno di visitare l'abitato di Campione, passando per una galleria nella galleria. Sorto su un piccolo promontorio, nel secolo scorso vi venne eretto il Cotonificio Olcese (inattivo dal 1931). Le rupi sovrastanti, il lago, la posizione eccentrica creano singolari stati d'animo. Dall'altipiano, invece, partono le due valli di S. Michele e di Bondo. La prima è quasi inaccessibile, chiusa fra balze di roccia; la seconda, in cui si forma spesso un laghetto, è meno selvaggia ma ricca di boschi ombrosi. Da lì si può raggiungere Passo Nota, che a partire dal trattato di Campoformido, sancì i confini fra Italia ed Austria fino al 1915-18.

 

Informazioni Comunali:
Orari degli uffici e di ricevimento degli assessori e del sindaco, informazioni politiche.
Attività Commerciali
Qui è possibile accedere a tutte le attività del paese tramite una veloce ricerca.
Servizi Pubblici & Sanitari:
Potete trovare servizi riguardanti la sanità, i trasporti, l'istruzione...
Locali:
Tutti i migliori pub, ristoranti, sale giochi, cinema e spettacoli della zona.
Servizi Religiosi:
Orari delle funzioni e informazioni parrocchiali.
Sport
Centri, palestre e avvenimenti sportivi.
Da Visitare:
Monumenti e luoghi più suggestivi del paese.
Miti e leggende, Curiosità e altro...:
Sapevate che?
Fiere:
Feste, sagre, manifestazioni folkloristiche.