VISTA DI ANFO RIFUGIO ROSA di BEREMO ROCCA D'ANFO

PATRONI:

Ss. Pietro e Paolo, il 29 giugno.

Superfice

Abitanti

Kmq 23,19 429

Prefisso Tel

C.A.P.

0365 25070

Alt s.l.m.

Dist. BS

369/1081 m 54 Km.

CENNI STORICI:

A metà della costa occidentale del lago d’Idro, in ottima posizione e sulla s.s. nr. 237 Brescia-Madonna di Campiglio, Anfo, adagiato sul conoide del torre Ré, si stende dolcemente ai piedi di erte montagne. Noto almeno dall’anno 800, Anfo, il cui nome potrebbe significare “intorno” (riferito al lago; dal greco amfi, attorno, in riva), divenne libero comune tra il X e l’XI secolo. Come altri comuni della Valle Sabbia, fece parte dei possedimenti dei Benedettini di Serle i quali, in seguito, lo passarono ai monaci di Rodengo.
Fece parte della Quadra di Valle Sabbia sotto i Visconti, e come tale passò al dominio veneto nel 1426, seguendone le sorti fino alla rivoluzione francese (1797).
Importante centro strategico, divenne punto di forza sotto il profilo bellico e difensivo a moti-vo della famosa Rocca d’Anfo, testimone di grandi avvenimenti storici.
Subì l’ordinamento della Repubblica cisalpina fino al 1802, per passare alle Repubblica italiana fino al 17.03.1805 e poi al Regno d’Italia. Dal 1815 al 1859 fece parte del Regno lombardo ve-neto (Impero austro-ungarico) e visse poi le sorti del Regno d’Italia e della Repubblica italiana (dal 1945).

ECONOMIA:

Il turismo e la villeggiatura sono le uniche ricchezze di Anfo, favorite dalla dolce temperatura pedemontana e dalle bellezze del paesaggio lacustre.
Tra i siti di particolare interesse turistico, vi sono le passeggiate nella ridente conca di Barémo (verde altopiano sopra i 1400 m., servito da splendida strada asfaltata); nella selvaggia vallata di Brele (800 - 1600 m.) e in quella, bucolica, di Baràs (ricca di faggi monumentali).

ARTE:

Come abbiamo riferito prima la Rocca d'Anfo rimane il più importante monumento.
Poco prima del bivio per Bagolino troviamo il trecentesco santuario di S. Antonio (che da il nome anche al relativo bivio),
particolare il campanile ritenuto il più antico della Valle Sabbia; a monte del paese si trova anche il santuario di S. Petronilla alla quale è dedicato anche l'altare della parrocchiale.

Informazioni Comunali:
Orari degli uffici e di ricevimento degli assessori e del sindaco, informazioni politiche.
Attività Commerciali:
Qui è possibile accedere a tutte le attività del paese tramite una vloce ricerca.
Servizi Pubblici & Sanitari:
Potete trovare servizi riguardanti la sanità, i trasporti, istruzione...
Locali:
Tutti i migliori pub, ristoranti, sale giochi, cinema e spettacoli della zona.
Servizi Religiosi:
Orari delle funzioni e informazioni parrocchiali.
Sport:
Centri, palestre e avvenimenti sportivi
Da Visitare:
Monumenti e luoghi più suggestivi del paese.
Miti e leggende, curiosità e altro:
Sapevate che?
Fiere:
Feste, sagre, manifestazioni folkloristiche.