Superfice

Abitanti

Kmq 30,41 713

Prefisso Tel

C.A.P.

0365 25070

Alt s.l.m.

Dist. BS

551 m. 43 Km.
PATRONI:

Avenone: S. Bartolomeo, 24 agosto
Forno: S.M. Assunta, 15 agosto
Levrange: S. Martino, 11 novembre

CENNI STORICI:

Il comune è sorto nel 1928 dalla fusione delle tre fraziom di: Avenone, Levrange, ed Ono Degno. Posto ai piedi delle maestose guglie della Corna Blacca, il municipio comunale si trova a Forno d'Ono. Anticamente il territorio fu abitato da popolazioni preromane come i Celti. Il loro ricordo è rimasto nei nomi di alcuni luoghi come Avenone, Lavenone che ricordano i Galli Vennoni. La Pertica dipese religiosamente dalla Pieve di Savallo fino al XIV secolo, quando i singoli paesi cominciarono a mostrare velleità autonomistiche. Fu proprio in questo periodo che si a te al nascere e all'affermarsi di un'attività che contribuì ad accrescere il benessere degli allora abitanti del territorio da sempre legati all'economia agricola; la lavorazione del ferro. Lanfranco Alberghini, decise la costruzione di un forno fusorio nella valle percorsa dal torrente Degnone. Ben presto attorno al forno,sorsero le prime case e una piccola chiesa. Il nuwoborgo prese il nome di Forno d'Ono. Nel 1427, anchela Pertica come tutta la Valle e il territorio bresciano entrò a far parte della Repubblica Veneta Nel 1797 terminò il dominio veneto e le Pertiche entrarono a far parte della Repubblica Cisalpina, sostituita nel 1802 da quella Italiana e dal Regno d'ltalia nel 1805. Da allora la Pertica segui le sorti di tutta la Valle fino ai gioni nostri, passando per le due guerre mondiali. Nel 1959 una grave calamità naturale si abbatté su Levrange. Le incessanti pioggie di quell'autunno provocarono un grave smottamento del terreno sul quale sorgeva l'antico abitato ed in dicembre molte abitazioni furono distrutte. Il paese venne ricostruito interamente.

ECONOMIA:

Come il vicino comune & Pertica Alta anche qua fu molto grave il fenomeno dell'emigrazione. Attualmente l'economia è basata sul pendolarismo e sull'agricoltura montana.

ARTE:

Molto importante il Museo della Resistenza e del Folkliore a Fomo d'Ono. Tra gli edifici religiosi sono da segnalare la parrocchiale di Avenone edificata nei primi anni del '600, la chiesa di S. Maria Assunta di Forno d'Ono ('tS00), la chiesa dedicata a Dio e S. Rocco di Levrange (ricostruita con l'intero dopo i crolli del 1959, benchè la precedente risalente al 1686, fosse rimasta illesa). Nella parrocchiale di Ono Degno, dedicata a S. Zenone, al suo interno trova posto una pala, attribuita ad Antonio Paglia.

Informazioni Comunali:
Orari degli uffici e di ricevimento degli assessori e del sindaco, informazioni politiche.
Attività Commerciali:
Qui è possibile accedere a tutte le attività del paese tramite una vloce ricerca.
Servizi Pubblici & Sanitari:
Potete trovare servizi riguardanti la sanità, i trasporti, istruzione...
Locali:
Tutti i migliori pub, ristoranti, sale giochi, cinema e spettacoli della zona.
Servizi Religiosi:
Orari delle funzioni e informazioni parrocchiali.
Sport:
Centri, palestre e avvenimenti sportivi
Da Visitare:
Monumenti e luoghi più suggestivi del paese.
Miti e leggende, curiosità e altro:
Sapevate che?
Fiere:
Feste, sagre, manifestazioni folkloristiche.