Superfice

Abitanti

Kmq 18,61 2791

Prefisso Tel

C.A.P.

0365 25070

Alt s.l.m.

Dist. BS

279 m. 32 Km.
PATRONI:

S. Michele Arcangelo, 29 settembre

CENNI STORICI:

Testimonianze di vita preistorica (alcuni manufatti in selce) sono stati rinvenuti nella contrada di Pavone, tra Carpeneda di Vobarno e Sabbio Chiese; una fibula di bronzo, nel centro del paese, e oggetti attribuibili al penodo Neolitico, in grotte lungo il versante nord-ovest del monte Selvapiana. Sabbio non fu successivamente estraneo all'influenza degli Etruschi, dei Reti e dei Galli; quindi al dominio dei Romani. Fra i secoli IX e X sulla pianura Padana si affacciarono nuovi invasori: gli Ungari. Nel 934 invasero Brescia ma il popolo reagì energicamente inducendo gli aggressori ad abbandonare l'assedio. Essi si lanciarono sulle campagne e valli vicine, dove furono costruiti dei castelli in modo che si potesse resistere agli invasori. La nascita della Rocca di Sabbio andrebbe, dunque inserita nei secoli IX e X quando, per le invasioni sopra dette, gli abitanti si rifugiavano nelle costruzioni fortificate. Le vicende dei secoli Xll, Xlll e XIV videro come figure principali Federico Barbarossa (che attraversò la Valle Sabbia nel 1162), Federico 11, Mastino della Scala, Bernabò Visconti. Il XVI secolo fu teatro dell'occupazione francese, di un breve governo militare spagnolo e del passaggio dei Lanzichenecchi che, a Sabbio Chiese, occuparono la chiesa di S. Michele, profanandola ( 1526). Non pochi i nomi di personaggi famosi quali Antonio Silvio Moretti, (martire dello Spilberg), Pietro e Antonio Zani, Pietro Felter.

ECONOMIA
:

L'agricoltura, a Sabbio Chiese ebbe un fondamentale per l'economia della popolazione, oramai però riveste un ruolo marginale rispetto alle altre attività. L'industna (lavorazione dei metalli con fonderie, maniglierie e ottonami) risulta essere di primaria importanza.

ARTE:

Imponente dominatrice del tenritorio, si erge il santuario della Rocca, salendo dalla piazza nel centro storico del paese, si arriva a una scalinata che con i suoi 107 gradini porta alla cima del santuario. Il santuario, dedicato alla Beata Vergine, conserva al suo intemo alcune opere lignee dei Boscaì. Da ricordare che ogni dieci anni la popolazione festeggia con imponenti cerimonie la Vergine. Questa festa si celebra dal lontano 1782. La chiesa di S. Michele fu costruita verso il 1000 dedicata al santo protettore longobardo. La chiesa di S. Giovanni a Pavone è una piccola chiesa romanica, orientata con abside semicircolare ed è tra le più antiche della Valle Sabbia.

Informazioni Comunali:
Orari degli uffici e di ricevimento degli assessori e del sindaco, informazioni politiche.
Attività Commerciali:
Qui è possibile accedere a tutte le attività del paese tramite una vloce ricerca.
Servizi Pubblici & Sanitari:
Potete trovare servizi riguardanti la sanità, i trasporti, istruzione...
Locali:
Tutti i migliori pub, ristoranti, sale giochi, cinema e spettacoli della zona.
Servizi Religiosi:
Orari delle funzioni e informazioni parrocchiali.
Sport:
Centri, palestre e avvenimenti sportivi
Da Visitare:
Monumenti e luoghi più suggestivi del paese.
Miti e leggende, curiosità e altro:
Sapevate che?
Fiere:
Feste, sagre, manifestazioni folkloristiche.

Italia HyperBanner Network