Superfice

Abitanti

Kmq9,12 4411

Prefisso Tel

C.A.P.

0365 25089

Alt s.l.m.

Dist. BS

216 m. 24 Km.
PATRONI:

San Matteo, 21 Settembre.

CENNI STORICI:

Nell'antichità il paese era chiamato Villa, cioè un gruppo di case alla periferia di Gavardo. In vari documenti si trovano diciture diverse: Villa Villa di Gavardo, poi Villanova e anche Villa Nuova. E solo agli inizi del 1800 che diventa Villanuova, e nel 1862 con decreto reale assume la denominazione di oggi, cioè Villanuova sul Clisi. Sulle origini del comune e della comunità poco si è conservato negli archivi comunali principalmente per i danni subiti durante l'ultimo conflitto mondiale. Da questi documenti risulta che la zona più antica è quella di Valverde legata al passaggio dei romani. Importanti ritrovamenti preistorici sono stati rinvenuti al monte Covolo. Nel 1427 il territorio passò sotto il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia

ECONOMIA:

Alla fine del 1800, a Villanuova, nell'attuale Via Zanardelli, era attraversata dalla ferrovia che nel 1907 venne elettrificata. Negli anni trenta, a causa dell'aumento del traffico veniva spostata verso la periferia del paese (la stessa via veniva allargata demolendo tutti gli edifici del lato verso il Monte Covolo). La ferrovia cessò la sua attività nel '50. Fino a qualche anno fa era sede di importanti industrie tessili, infatti a Villanuova ebbero sede due importanti insediamenti industriali: il cotonificio Ottolini e alla fine dell'800 il Lanificio di Gavardo (ora Filatura di Grignasco - per volontà dei suoi realizzatori, quasi tutti di Gavardo, anche se il complesso industriale sorge interamente nel comune di Villanuova). Purtroppo negli ultimi anni, Villanuova sta vivendo una pesantissima crisi occupazionale, con la chiusura di molte importanti attività, tra cui il già citato cotonificio bresciano Ottolini che ha chiuso i battenti nel 1992.

ARTE:

Nel centro del paese sorge la nuova chiesa parrocchiale dedicata a San Matteo, iniziata nel 1928-29 e consacrata nel 1943. Al suo interno si trova una Madonna con S. Rocco di Francesco Paglia.Sopra Prandaglio il santuario della Madonna della Neve è meta di numerosi pellegrini. Parrocchiale del Sacro Cuore è la parrocchiale odierna; oltre all'affresco di Filocamo,trova posto una tavola con "Deposizione" attribuibile a scuola lombarda del '400.

Informazioni Comunali:
Orari degli uffici e di ricevimento degli assessori e del sindaco, informazioni politiche.
Attività Commerciali:
Qui è possibile accedere a tutte le attività del paese tramite una vloce ricerca.
Servizi Pubblici & Sanitari:
Potete trovare servizi riguardanti la sanità, i trasporti, istruzione...
Locali:
Tutti i migliori pub, ristoranti, sale giochi, cinema e spettacoli della zona.
Servizi Religiosi:
Orari delle funzioni e informazioni parrocchiali.
Sport:
Centri, palestre e avvenimenti sportivi
Da Visitare:
Monumenti e luoghi più suggestivi del paese.
Miti e leggende, curiosità e altro:
Sapevate che?
Fiere:
Feste, sagre, manifestazioni folkloristiche.